Sottopassaggio

Mia figlia Lucrezia che ha tre anni tutte le volte che camminiamo nel sottopassaggio ferroviario vicino casa si mette a correre.Non vede l’ora di trovarsi all’uscita.Oramai da anni si parla di luce in fondo al tunnel da parte dei politici,economisti e giornalisti.Ma io la luce in fondo al tunnel non la vedo.Non é mai esistita la luce perché i tunnel vengono costruiti per velocizzare il traffico e superare gli ostacoli della natura come le montagne oppure i mari.Lo trovo senza senso questa frase della luce in fondo al tunnel, anche perché tutti i tunnel attuali sono muniti di luce .La crisi economica é una crisi spirituale e da li che bisogna partire.

image

Copyright Violeta Dyli

Annunci

30 pensieri su “Sottopassaggio

      1. ” Non lasciate che la rabbia e la cattiveria distruggano la vita. Infatti, in verità, chi non dà valore alla vita non merita di possederla! “ Leonardo da Vinci

        Mi piace

  1. la cosa bruttissima è che è una presa in giro pale al popolo Italiano …… Se ci fai caso tutti quelli che vengono chiamati poteri forti ….. più hanno avuto è più vogliono in modo molto arrogante, che traspare tra le righe …….. a spese del popolo Italiano …… tutto questo almeno io lo tocco con mano …..

    Mi piace

      1. Viola
        sò che la gente è realmente stanca di subire, e mi voglio augurare che il Popolo Italiano abbia le palle di reaggire con forza, che non significa rivoluzione …….. ma all’occorenza anche con questa.
        Credo che molte volte il Popolo dimentica che lo stato éééééé solo il Popolo e non renzi o Napolitano ……….. queste sono gente “eletti” da noi anche se indirettamente.
        Un Giudice nella sentenza che fà dice: Nel popolo Italiano assolve o condanna …… ma questo non è indice che debba essere impunito.
        Altro acerrimo nemico del Popolo sono le Banche ………… tappeti rosso all’entrata …… chi ha un c/c al 90% è un usurato dalle Banche …………. prova a denunciare una banca per usura ………. pensa alle consequenze, una magistratura che non ti da ascolto, gli amici che ti abbandonano, cosi anche i parenti ecc ecc
        Si avrei da proporre e di tanto in tanto lo scrivo nel mio blog …………… non voglio incitare nessuno …….. ma chi legge sà che non dormo

        Liked by 1 persona

      2. L’unico strumento che abbiamo é di informarsi bene e non soltanto dai TV di regime, non abbiamo armi, la miglior arma é la conoscenza e serve solo l’nformazione chiara e non manipolata al proprio piacimento dagli partiti.Sono pacifica e quando si va a votare bisogna votare le persone competenti e oneste , che sono i dipendenti del popolo e devono realizzare le loro promesse altrimenti il prossimo giro di votazioni non si beccano più il mio voto Renzi compreso .

        Mi piace

  2. Premesso che non soffro di claustrofobia i tunnel hanno sempre qualcosa di inquietante, e se un passaggio implica comunque una sofferenza, un lasciare qualcosa per giungere a qualcos’altro che ha una positività, una speranza, la mancanza di luce aumenta l’insicurezza che questo davvero ci sarà alla fine del percorso. Tua figlia semplicemente dice ciò che è naturale sentire, noi dobbiamo aggiungerci che cercare una luce è frutto di volontà di uscire. La stessa cosa che sente tua figlia solo con un po’ di ragionamento e speranza in più.

    Liked by 1 persona

    1. Nemmeno io soffro di claustrofobia , quando ci si trova ad attraversare il tunnel tutti corriamo anche in auto pur di trovarsi all’uscita é l’istinto umano come lo ha anche la piccola Lucrezia, la mia sensazione é che nel senso metaforico ci troviamo tutti dentro al tunnel della vita e una parte degli governanti ( non tutti per fortuna) hanno fretta per i loro affari personali , corrono per il loro potere , per il loro ego sfrenato , se tutto si facesse in modo umano ci si trova all’uscita indenni , tutti quanti… Grazie della visita.buona pomeriggio

      Mi piace

  3. “Ogni tempo ha il suo fascismo: se ne notano i segni premonitori dovunque la concentrazione di potere nega al cittadino la possibilità e la capacità di esprimere ed attuare la sua volontà. A questo si arriva in molti modi, non necessariamente col terrore dell’intimidazione poliziesca, ma anche negando o distorcendo l’informazione, inquinando la giustizia, paralizzando la scuola, diffondendo in molti modi sottili la nostalgia per un mondo in cui regnava sovrano l’ordine, ed in cui la sicurezza dei pochi privilegiati riposava sul lavoro forzato e sul silenzio forzato dei molti.”

    (Primo Levi, da “Un passato che credevamo non dovesse tornare più”, Corriere della Sera dell’8 maggio 1974)

    Mi piace

  4. Anch’io per entrare in “città” devo fare il sottopasso della stazione, fortunatamente non è lungo però, ultimamente, ci sono stati scippi in piena mattinata, e pensa che all’uscita del sottopassaggio c’è l’ufficio della polizia….
    Ciao e grazie per le tue visite
    Ross 😀

    Liked by 1 persona

    1. Speriamo che le cose cambino , i signori che hanno creato la crisi non si sono ancora resi conto che ai giovani che gli hanno rubato il futuro potrebbero ribellarsi , é solo questione di tempo …

      Mi piace

  5. Ciao Viola, non vedo per ora molte soluzioni riguardo tutti i settori che stanno coinvolgendo il nostro caro e docle pianeta Terra. Fossero solo i gravissimi problemi economici! Ma dove mettiamo i problemi morali, strutturali, psicologici, i problemi legati a pedofilia e prostituzione, i preti lussuriosi, il femminicidio, le droghe mortali, l’alcolismo, i giochi d’azzardo, le violenze su suore e su bambini, le guerre intestine tra esseri umani fatti della stessa carne e dello stesso sangue. E tutto ciò che ha rovinato i nostri cuori ed il nostro domani, i nostri figli diverranno dei potenziali assassini? Siamo stati noi con la nostra avidità e lussuria a creare questa spirale infinita di mostri e diavoli, a formare una catena ed un tunnel talmente lungo ed arzigogolato che più che essere un tunnel, per quanto mi riguarda è un labirinto dal quale difficilmente usciremo. L’unica luce alla quale credo, è quella della quale mi hanno parlato amici e parenti, entrati in coma anni fa, in seguito ad incidenti o infarti. Hanno visto e descritto una luce immensa, accecante, bellissima e colorata, con colori e nitidezza così potente da accecarli. Ma era una luce che volevano raggiungere e prendere, il viaggio e la strada era lunga e mai arrivavano vicino alal luce, anzi! Dopo aver percorso chilometri tra musica e suoni, luci e colori, dovevano tornare indietro loro malgrado e con sforzi inenarrabili. Nessuno, tra i sopravvissuto ha potuto beneficiarne. Non era il momento della luce e dell’uscita dal tunnel, così come purtroppo e con dolore, affermo che non lo è nemmeno ora. Baci.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...