Lettere così

image

Non é vita per giovani la mia
non é vita per vecchi la mia
ma che razza di vita é?
una vita con i capelli per aria
dove non vuoi più vedere il postino
che gira le strade come un lecchino
non scrivetemi per amor di dio
lettere così non li voglio
solo da chi vuole il mio sangue fino all’ultima goccia
non mi scrive chi ho voluto bene
ma che razza di vita é ?
persone che navigano nell’oro
quell’oro che era nostro
che era anche tuo , di lei ,di loro
io che vivo una vita nel limite imposto
da quando ho aperto gli occhi
non é vita questa con queste catene invisibili
é un tormento una vita così
per essere libera devo pagare con il mio sangue.
ma che razza di vita é ?

19 luglio 2014
Violeta Dyli ©

Annunci

16 pensieri su “Lettere così

    1. Cara mimi ,la poesia ” lettere così” per una donna come me che non sopporta l’indifferenza é uno sfogo.come diceva Antonio Gramsci :”“Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti.”
      Ps .le cose che scrivo non sono tutte autobiografiche , questa poesia é l’espressione che ho , quando giro nei mercati, nei negozi, nelle strade ,nei bar.

      Mi piace

    1. Ad esempio ora che c’è l’internet si potrebbero risparmiare la carta , i costi del trasporto , alberi che si salvano se solo le lettere della pubblica amministrazione si inviassero tutte con la posta eletronica.Perchè ci sono troppi che ci marciano sopra, la burocrazia é il peggior nemico.Il mondo corre, abbiamo strumenti che potrebbero migliorare la qualità di vita ,invece la copertura ADSL non c’é in tutte le località .grazie della visita.buona serata 🙂

      Mi piace

      1. Perché non esiste una legge che la PEC deve essere obbligatoria per i cittadini , così si semplifica la vita , il problema é la copertura ADSL che non c’é in tanti paesi

        Mi piace

      2. C’è gente che non sa neanche cos’è un computer, non si può rendere obbligatoria finché tutti i cittadini non saranno capaci di utilizzare internet e poi non tutti si possono permettere l’ADSL.

        Mi piace

  1. Una bella poesia, un bel pensiero sulla indifferenza attuale dei nostri rappresentanti, di coloro che non hanno ancora “pagato l’argenteria”, mi rimane un cruccio, ho l’ADSL ma se avessi qualche capello in più… sarebbe meglio 😉
    Buona domenica

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...