Una tempesta in una visione

Una tempesta in una visione

Prima della tempesta
Si sente solo
Il rumore
Del treno
Che scorre
Le previsioni del tempo
Lo avevano detto
Che non bisognava
uscire di casa
Solo ai loro parenti e ai loro amici
Tutto per evitare i disordini e i furti
Il resto del continente
Non lo sapeva
Che stava per essere
Spazzato via dal temporale del secolo
Le nuvole erano cotonate di nero
E dopo i tuoni suonavano
Una melodia africana
E la pioggia a granelli
Era così forte che non la vedevi
Il mare si ritirava
Per poi ritornare più bello di prima
Arrabbiato per le schifezze
Che li avevano inserito
Nei polmoni
Questa era la sua vendetta finale
E non c’era nessun rifugio sicuro
Dove nascondersi
Tutte le persone erano
In preda al panico
Crollavano le case
Anche quelle invendute
Crollavano i ponti
Crollavano persino
Le banche di acciaio
Solo gli alberi di ulivo
Con la loro potenza
Si salvarono
Con le loro radici profonde
E dopo tutta questa tempesta
Erano salvi persino i gatti persiani
E le loro anime

ISTRUZIONI PER L’USO
Potete condividerle le mie poesie ma citando la fonte e non modificandole in alcun modo.Grazie
Foto personale
Violeta Dyli

Annunci

Un pensiero su “Una tempesta in una visione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...